Parete radiante

basata sul principio di irraggiamento

parete radiante

La parete riscaldante ad acqua costruita fin dall'antichità dai Greci e in seguito anche dai Romani, viene ancora oggi utilizzata perché possiede ottime qualità. Basandosi sul principio dell'irradiazione ha però un'ottima capacità di accumulazione ed è un sistema “invisibile” all'interno dell'abitazione.

Vi sono tantissime tipologie di sistemi radianti da parete ma i principali sono:

  • Pareti esterne, Il primo utilizzo prevede l'uso di mattoni speciali, accumulatori, all'interno dei quali scorre un tubo di rame contenente acqua. Il tubo viene coperto con una malta speciale che garantisce il passaggio del calore.
  • Pareti divisorie, Il secondo prevede l'uso di una serpentina che viene amalgamato con malta speciale sulla quale e steso l'intonaco.

In tutti due i casi le pareti raggiungono temperature sino a 50°C e quindi è possibile mantenere la temperatura più bassa rispetto ad un sistema di riscaldamento convenzionale.

Inoltre ricordiamo che è un sistema di riscaldamento molto economico!

Anche la parete radiante ad aria utilizza dei tubi di raccordo che partono dalla fonte di calore che viene ceduto da uno scambiatore e presentano gli stessi vantaggi della parete riscaldante.

Uffici e raffrescamento

A volte questo sistema di riscaldamento è inerito anche nei soffitti sopratutto negli uffici.

Modificando infine la temperatura del fluido in esso contenuto può essere utilizzato anche per il raffrescamento estivo.

Idraulico

Rubinetti d'arresto

Idraulico

Miscelatori

Idraulico

Lavatrice e lavastoviglie

Idraulico

Sostituire miscelatore

Idraulico

Installare condotto esterno

Idraulico

Filettare le tubature in ferro

hometrustworld

Condividi la tua esperienza