Riparare una porta sostituendo il vetro rotto

le porte da interni

Sostituire il vetro

porta vetro rotto

Occorre innanzitutto rimuovere dal telaio i frammenti di vetro rimasti attaccati, usando possibilmente, un paio di guanti di gomma.

Si comincia da quelli in alto che sono i più pericolanti per passare poi agli altri: si toglie la porta dai cardini, appoggiandola su un piano di lavoro.

Se il vetro era infilato in scanalature si tolgono i pezzi rotti e si ripuliscono poi le scanalature con un piccolo cacciavite.

Lo stucco esistente va raschiato e vanno smontati eventuali listelli fermavetro, avvitati o inchiodati. A questo punto occorre prendere le misure della lastra (che devono essere di un paio di millimetri inferiori a quelle rilevate, sia per avere un inserimento più facile, sia per lasciare un po di gioco in previsione di un'eventuale dilatazione.

Procurarsi il nuovo vetro che, ovviamente, deve avere lo stesso spessore di quello precedente, altrimenti non si riesce a farlo entrare nella scanalatura.

Messo in sede il vetro, lo si fissa nuovamente con i listelli.

Per maggiore sicurezza, se il vetro non è temperato, potete siliconare il vetro al telaio. Questo tratterrà le schegge in caso di rottura.

Falegname

Realizzare una mensola fai da te

Falegname

Posare o sostituire i battiscopa correttamente

Falegname

Riparare i serramenti in legno degradati

Falegname

Posare delle perline in legno maschiate

Falegname

Riparare una tapparella

Falegname

Sostituire le cerniere

Portaombrelli design Luca Perlini

PurplePrice

Portaombrelli design Luca Perlini

Attaccapanni equilibrio design Luca Perlini

PurplePrice

Attaccapanni equilibrio design Luca Perlini

Letto baldacchino design Luca Perlini

PurplePrice

Letto baldacchino design Luca Perlini

Tavolo cave design Luca Perlini

PurplePrice

Tavolo cave design Luca Perlini

hometrustworld
Portaombrelli design Luca Perlini

Condividi la tua esperienza