Manuale FaiDaTe Manuale FaiDaTe 2018-04-05 21:37:49 +0200
manuale faidate

Come pulire l'argenteria

utilizzando il bicarbonato di sodio, schiume o latte per lucidare

La pulizia dell’argento deve essere eseguita periodicamente, molti dei prodotti presenti sul mercato sono fin troppo aggressivi e invece di lucidare possono arrivare a danneggiare la nostra argenteria. Lucidare l’argenteria è una delle fasi cult delle pulizie di primavera, quindi ecco come procedere per pulire l’argento con del semplice, ma efficace, bicarbonato di sodio.

Cosa ci serve per pulire l'argento con il bicarbonato?

  • Un contenitore abbastanza capiente da ospitare l’oggetto in argento da lucidare.
  • Un foglio di carta d’alluminio abbastanza grande da foderare il contenitore.
  • Qualche cucchiaio di bicarbonato (un cucchiaio per ogni litro d'acqua)
  • Qualche cucchiaio di sale da cucina (un cucchiaio per ogni litro d'acqua)
  • Acqua calda

Lasciamo agire il bicarbonato per circa un'ora ed asciughiamolo con un panno morbido.

Il dentifricio

Potremmo utilizzare anche il dentifricio, ottimo brillantante non solo per l’argenteria ma anche per gli oggetti metallici. Occorrono: dentifricio, acqua calda demineralizzata e sapone neutro.

Procediamo lavando con cura gli oggetti con acqua calda e sapone neutro poi applichiamo del dentifricio e strofiniamo con l’aiuto di uno spazzolino o di un panno. Asciughiamo utilizzando un panno morbido.

Se questi rimedi naturali non dovesse bastare, possiamo lucidare l’argenteria sfruttando uno dei tanti polish proposti dal mercato. Con la crescente diffusione di prodotti per la detersione organici, non mancano pulitori per argento biodegradabili, in grado di agire in modo delicato e sicuro!

5.0

ranked 5/5

Condividi la tua esperienza