Malattie delle ortensie

l’oidio, la botrite, la maculatura fogliare e i marciumi radicali

I più frequenti sono l’oidio, la botrite, la maculatura fogliare e i marciumi radicali. Per l’oidio è di fondamentale favorire la circolazione d’aria ed evitare di bagnare le foglie.

Se sappiamo che la nostra pianta è ogni anno vittima di questa malattia è bene intervenire dopo le piogge primaverili vaporizzando dello zolfo. Se gli attacchi fossero particolarmente forti si possono curare con prodotti specifici.

malattie ortensie

Per la botrite e la maculatura fogliare si devono evitare i ristagni idrici e eventualmente intervenire con anticrittogamici adatti. Anche per i marciumi radicali e del colletto il consiglio principe è quello di evitare assolutamente i ristagni.

Se dovessero comparire si può cercare di arginare il problema ripulendo la base e spruzzando prodotti rameici o specifici. Se però fossero molto diffusi è bene espiantare l’esemplare e risanare la zona cambiando completamente il terreno. Le ortensie possono venire attaccate anche da insetti. In questi casi è bene intervenire con insetticidi da contatto (per gli afidi) o anche sistemici + olio minerale (nel caso di cocciniglie).

Giardiniere

Terreno ortensie

Giardiniere

Clorosi fogliare ortensie

Giardiniere

Potatura ortensie

Giardiniere

Ortensie irrigazione ed esposizione

Giardiniere

Varietà ortensie

Giardiniere

Le Ortensie

Portaombrelli design Luca Perlini

PurplePrice

Portaombrelli design Luca Perlini

Attaccapanni equilibrio design Luca Perlini

PurplePrice

Attaccapanni equilibrio design Luca Perlini

Letto baldacchino design Luca Perlini

PurplePrice

Letto baldacchino design Luca Perlini

Tavolo cave design Luca Perlini

PurplePrice

Tavolo cave design Luca Perlini

Attaccapanni Bitta set design Luca Perlini

PurplePrice

Attaccapanni Bitta design Luca Perlini

Attaccapanni Bitta set design Luca Perlini

PurplePrice

Poltrona Ozio design Luca Perlini

hometrustworld
Portaombrelli design Luca Perlini

Condividi la tua esperienza