manuale faidate manuale faidate 1-6-2017
manuale faidate

Manuale FaiDaTe

Cura del gatto

Linguaggio del corpo gatto

principalmente comunicano con coda e orecchie

aspetti generali

Osservando un gatto che cammina si può notare che, se avanza tranquillo con la coda alta e le orecchie ritte, avrà un carattere dominante.

Quando si entra in casa il micio da il suo benvenuto strusciandosi sulle gambe prima con la testa poi con il corpo e infine con la coda, spesso rizzandosi sulle zampe posteriori (fondamentale nei rapporti fra felini).

L'atteggiamento di mettersi pancia all'aria è sempre socievole, attenzione però ad accarezzare la parte vicina all'ombelico, è molto sensibile e il gatto potrebbe innervosirsi. Coda e orecchie risultano però i due mezzi di comunicazione visiva prediletta.

il gatto abbassa le orecchie in situazioni di difesa

orecchie

Oltre a piegarsi nella direzione del suono, a seconda delle posizioni, esse riflettono lo stato emotivo dell'animale, come dice infatti Desmond Morris esistono cinque posizioni fondamentali che riflettono cinque corrispettivi stati d'animo:

  • rilassamento: apertura rivolta in avanti e leggermente verso l'esterno.

  • attenzione: completamente rizzate e ruotano decisamente in avanti.

  • agitazione: vengono mosse nervosamente, peculiarità più rilevabile in alcune specie selvatiche dotate di ciuffetto terminale.

  • difesa: tenute basse e aderenti alla testa, per proteggerle da eventuali lotte.

  • aggressività: ruotate all'indietro, in modo da mostrare la parte posteriore.

coda

se il gatto cammina con la coda alta è segno di dominanza

Importantissima per mantenere l'equilibrio, viene tenuta alta per manifestare la propria dominanza e protetta durante la sottomissione.

Essa incuriosisce molto quando viene mossa a scatti, a lungo si è pensato che questa movenza indicasse uno stato di nervosismo, in realtà indica uno stato di indecisione interna, ovvero il gatto agita in questo modo la coda mentre sta decidendo cosa fare.

5.0

ranked 5/5

Condividi la tua esperienza