Cibo umido, semiumido o secco

tipi di cibi industriali per cani

cibo per cani

La distinzione tra alimenti umidi, semiumidi e secchi riguarda essenzialmente la percentuale di umidità contenuta in essi.

Per quel che riguarda gli alimenti umidi, essi sono caratterizzati da un'elevata percentuale di umidità: dal 70 all' 80%.

Dopo la macinazione gli ingredienti sono pesati e amalgamati e a questo composto vengono aggiunti additivi per garantire la conservabilità fino a che non sono aperti. Il composto cosi ottenuto viene sterilizzato in scatole e vaschette di vario formato.

Gli alimenti semiumidi sono caratterizzati da una percentuale più bassa di umidità, tra il 15 ed il 40% e incontrano meno il favore dei consumatori se messi a confronti agli alimenti umidi.

Per finire gli alimenti secchi la cui percentuale di umidità è inferiore al 10%. Gli ingredienti vengono pesati, mischiati e sottoposti a cottura specifica detta ad estrusione che consiste in una cottura a pressione della durata di 10 minuti.

Si prosegue con l'essiccazione, il raffreddamento ed il rivestimento della superficie con grassi e vitamine.

Negli alimenti freschi va segnalata però una minor quantità di additivi e conservanti, una minore percentuale di carboidrati, di grassi e proteine che rendono la dieta più digeribile.

Quale scegliere?

Il cibo secco è studiato per coprire tutte le esigenze del cane da cucciolone all'anziano: può rimanere nella ciotola anche per un giorno intero.

Se si è indecisi sul come procedere è buona cosa chiede consiglio al proprio veterinario che terrà sicuramente conto del tipo di cane, del suo stato di salute e dell'attività fisica svolta dall'animale!

Cane

Alimentazione cane adulto

Cane

La dieta del cane anziano

Cane

Alimentazione del cucciolo

Cane

Dare da bere l'acqua al cane

Cane

L'alimentazione del cane nelle varie età

Cane

Cibo in scatola

hometrustworld

Condividi la tua esperienza