manuale faidate manuale faidate 1-6-2017
manuale faidate

Manuale FaiDaTe

Cura del gatto

Pericoli domestici per il gatto

pericoli comuni presenti nell'ambiente domestico

Il gatto nella sua vita quotidiana nell'ambiente domestico è soggetto a diversi pericoli, il buon padrone deve cercare di prevenirli:

alcuni gatti sono degli ottimi equilibristi
  • tende Una delle prime attività effettuate dal gatto, una volta giunto nella nuova casa è arrampicarsi sulle tende, cosa che, oltre a suscitare l'ira del proprietario, è fonte di pericolo per l'animale che potrebbe cadere dall'alto provocandosi ferite o fratture.

  • finestre e balconi altra attrazione irresistibile per questi felini sono davanzali e cornicioni, nonostante alcuni gatti siano dotati di capacità funamboliche eccezionali, altri sono delle vere e proprie frane, è bene perciò evitare che essi si cimentino in esibizioni in assenza del padrone. Infatti oltre al rischio di precipitare potrebbero anche urtare e quindi far cadere oggetti come vasi, la quale caduta potrebbe avere conseguenze disastrose.

  • spesso i sintomi da avvelenamento possono confondersi con altre malattie
  • fornelli Nemico dei più golosi, è bene fare attenzione (specialmente nelle cucine moderne, dove i fornelli sono continuativi con gli altri mobili) che, quando i fornelli sono accesi, i nostri amici pelosi non si aggirino nei paraggi delle pentole bollenti.

  • cavi elettrici Specialmente nei primi mesi di vita i gattini adorano mordicchiare e giocare con questi cavi gommosi, che però nascondono grandi rischi di folgorazione.

  • sostanze tossicheSpesso l'assunzione delle sostanze tossiche può risultare fatale, in quanto spesso i sintomi si confondono con altre malattie e hanno un effetto ritardato. Le principali sostanze rischiose sono di tipo gassoso (come fughe di gas, ossido di carbonio,...), liquido (come disinfettanti, antiruggine, solventi,...) oppure solido (come detersivi, tarmicidi,...). Inoltre queste sostanze possono essere assunte per inalazione, contatto cutaneo, contatto oculare o ingestione.

5.0

ranked 5/5

Condividi la tua esperienza