manuale faidate manuale faidate 1-6-2017
manuale faidate

Manuale FaiDaTe

Muratore

Bioedilizia in Italia

la forma istituzionale della disciplina

la forma istituzionale

La bioarchitettura è definita dall'Istituto Nazionale di Bioarchitettura (INBAR)

Bioarchitettura

l'insieme delle discipline che presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell'ecosistema

La Bioarchitettura si sviluppa nella metà degli anni '70, grazie all'impegno di alcuni studiosi contro l'impiego di materiali e sostanze nocive artificiali nelle costruzioni.

Dalla fine degli anni '80 la bioarchitettura ha tentato di riunificare diverse discipline: studi su impostazioni filosofiche e approcci progettuali preesistenti come quelli dell'architettura organica.

La registrazione del termine da parte dell'INBAR induceva quest'ultimo a ritenersi il depositario della locuzione e di poterne far uso esclusivo per la progettazione in Italia.

Il termine è depositato per la didattica e le pubblicazioni e non può essere utilizzato per fini commerciali dai soci che sono comunque qualificati come bioarchitetti o esperti in bioarchitettura.

Per queste ragioni sono stati coniati altri termini come bioedilizia o edilizia bioecologica, a cui fanno riferimento altre organizzazioni professionali come l'Associazione Nazionale Bioecologica (ANAB).

L'INBAR, nata nel 1988, è un'associazione culturale di professionisti, tecnici ed esperti che operano nell'ambito della Bioarchitettura e dello sviluppo sostenibile. Ha sede a Roma ed è articolato a livello territoriale in sezioni provinciali.

L'ANAB, la qui sede legale è a Milano, è nata nel 1989 per iniziativa di un gruppo di architetti sensibili alle questioni ambientali ed allarmati dalla continua depredazione del territorio e dall'utilizzo in edilizia di materiali rischiosi per l'ambiente e la salute delle persone.

Sia l'INBAR che l'ANAB operano per qualificare i progettisti e gli operatori dell'edilizia, per dare un nuovo indirizzo a questo settore, rivolto al rispetto delle esigenze dell'uomo e dell'ambiente attraverso: la formazione, organizzando specifici corsi e l'informazione, con convegni, seminari, viaggi di studio, ecc.

Cercano altresì di sensibilizzare la società sulla necessità di riqualificazione ecologica del territorio e della riconversione ecologica della produzione di materiali di costruzione. Infine, per garantire progettazioni e realizzazioni secondo i canoni ecologici, certificano gli interventi edilizi.

Genius loci

L'architettura deve rispettare il luogo, integrarsi con esso, ascoltare cioè il suo genius loci.

Il Genius loci è un'entità naturale e soprannaturale legata a un luogo e oggetto di culto nella religione romana.

Tale associazione tra Genio e luogo fisico si originò forse dall'assimilazione del Genio con i Lari a partire dall'età augustea.

5.0

ranked 5/5

Condividi la tua esperienza